Busalla 4 Alassio FC 2

22 Settembre 2019

Trasferta difficile, sotto un autentico diluvio i ragazzi tornano a casa a mani vuote. Sconfitti ma con onore dal Busalla di mister Cannistrà, coi ragazzi gialloneri che sino alla fine hanno tenuto il bilico la partita.

ALASSIO FC: Pastorino, Taku, Mombelloni, Puddu, Eretta, Franco Ric., Barison, Basso, Lupo, De Luca, Damonte

Questo l’11 iniziale di mister Cattardico.

La cronaca: passa il Busalla in vantaggio con 28′ Rossi, pareggia De Luca per le vespe su rigore al 42′, al 47′ Minutoli riporta avanti il Busalla da azione di corner. Finisce così il primo tempo.

Troppo presto il Busalla scappa via con Nelli al 51′, al 77′ il subentrato Roda la riapre! Nel recupero Mignacco amplia il divario proprio mentre l’Alassio faceva il massimo sforzo per provare a pareggiare.

Queste le parole del mister al giornalista Nucci di ivg.it

Non abbiamo giocato bene, soprattutto nella prima mezz’ora di gioco – afferma Cristian Cattardico – non dando l’impressione di una squadra che deve salvarsi... raggiunto il pareggio, abbiamo creato un  paio di situazioni, ma all’ultimo minuto della prima frazione di gioco, abbiamo subito un goal su calcio d’angolo, che una squadra come la nostra non deve prendere... In queste circostanze bisogna stare più attenti, ci vuole più cattiveria…”.

Nei secondi quarantacinque minuti abbiamo preso la rete del 3-1, ma siamo rimasti in partita, accorciando le distanze e fallendo l’occasione del pareggio, con Roda, la cui conclusione è stata salvata sulla linea da un loro difensore e abbiamo  subito  la quarta rete nel recupero”.

“Dobbiamo migliorare, ma soprattutto di avere voglia, fame, cattiveria agonistica nell’affrontare partite di questo tipo, altrimenti diventa tutto più difficile – conclude Cattardico – da martedi si ricomincia a lavorare e cercheremo di correggere le situazioni, nelle quali abbiamo sbagliato… potevamo fare meglio, abbiamo l’attenuante del campo, che era al limite della praticabiltà, però questo disagio c’era anche per loro... non regge più l’alibi di aver affrontato compagini di alta classifica... il Busalla, è una squadra alla nostra portata e noi dovevamo disputare una gara migliore”.

Prossimo turno arriva al Ferrando l’Athletic Club, gara da non sbagliare con una avversaria neopromossa.

 

 

Condividi su